Forme

penso alle forme

alla forma dell’essere

alla forza
che spinge i tuoi occhi
a non leggere il mio sguardo

penso che non può essere vero

non chiedo alla tua gola
di lasciare uscire suoni attesi
non chiedo ai tuoi occhi
di splendere in luci sperate

rimango lì…
accanto…
per quello che il tempo mi concede

forte della mia forza
uomo che sa ciò che vuole

grato del tuo miele

e le pietre,
loro resteranno lì

per sempre

una mano,
con il gesto della creazione

le ha depositate
seguendo il disegno della vita

il vento non potrà spostarle

mai

loro sono testimoni
e immagine
di radici profonde

e mai vorrei
anche potendo,

strappare un fiore.

(bruno)

Annunci

Informazioni su iviaggidibruno

https://viaggioacuore.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Poesie e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a

  1. poetyca ha detto:

    A ritroso

    Nulla oscura la memoria
    dei perduti affetti, appigli di vita
    a volte non vissuta,rimpianto di giorni
    a cui si voleva colorare il senso

    Tracce sulla sabbia
    lambite dal mare
    a riportare voglia
    di trattenere ancora :
    momenti,ore e giorni
    che della pioggia
    han conosciuto lo scivolare
    di lacrime sul viso

    Strette le stagioni
    come lunghi Inverni
    nella ricerca di spensierati
    attimi distanti

    Poi tutto si coglie
    in un viaggio a ritroso
    per far scivolare tra le dita
    la storia di pagine sbiadite
    – incisa ferita –
    che non colmava il tempo:
    rubato,sprecato,gocciolante
    di frammenti di ricerca
    che non avevano il tuo viso

    Poetyca 17.04.2004

    Briciole nel vento

    Come tutto è diverso
    se visto da una vetta
    proporzioni e silenzi
    che raccolgono un mondo :
    parole e battiti
    del cuore

    Rinfrancata l’anima
    accarezza il senso
    del tempo
    e di quelle cose
    che non portano a nulla :
    solo una la certezza
    – siamo briciole nel vento –
    e a nulla serve
    credersi qualcuno

    Poe 23.04.2004

    Dentro il tuo sguardo

    Quando i tuoi occhi

    non vedono le luci all’orizzonte

    perché sono troppe le ombre che confondono

    quando è una lacrima a lavare il tuo sguardo stanco

    e sai che il tuo viso conosce altre emozioni

    legate ad una promessa di luce

    ad una vittoria sul cuore

    per la giustizia e la libertà che cercavi

    contro ogni ingiustizia

    Tu ascolta nel silenzio

    tu sai che non siedi in attesa

    senza risposte

    sai che sono annullate le distanze

    per quella carezza che leggera si posa

    sulla tua spalla

    per quelle lacrime asciugate

    dalla brezza che di te ha cura

    Tu sai che anche se lontano

    esiste chi ti ascolta

    ed abbatte tutte le distanza

    Sorelle nell’anima

    luce di speranza

    per la bellezza di un istante

    che tutto colora e racchiude la forza

    per il tuo cuore…

    Senza parole

    Nel tuo viso si ridipinge il colore

    che rende la vita

    oltre le barriere

    oltre ogni tempo….

    Per sempre

    dentro il tuo sguardo

    20.08.2004 Poetyca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...