L’OROLOGIO DELLA PIAZZA

Sei sempre lì,

orologio della piazza,

stampella per il tempo che corre veloce.

Guardi dall’alto

figure sempre uguali,

le tue lancette macinano momenti

e batti con il tuo tempo

la rincorsa di un treno

come l’incontro di due amanti.

Qualche notte fredda

inceppa il tuo cuore

ma poi rinasci

e sembri sorridere

dello sciame li sotto.

Ti guardo veloce

e il mio tempo è già passato,

sei musica degli anni

e mi punge il tuo tic… tac…

Annunci

Informazioni su iviaggidibruno

https://viaggioacuore.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Poesie e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a

  1. poetyca ha detto:

    Indelebili memorie

    Petali evanescenti
    in una manciata di secondi
    ricorrono il respiro
    passato e presente
    scandito del percorso andato
    che s’incide nel tempo
    tra gioie e batticuori
    cesellati di fino
    con oro ed argento:
    indelebili memorie

    14.12.2011 Poetyca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...