GRAFFITI

Cosa ci fanno sui muri

quei ti amo

affidati all’arredo urbano

da messaggeri di un tempo,

senza cavallo,

con gesso o bomboletta.

Confusi ormai

fra i mille Roma – Lazio,

Inter – Milan

e accerchiati da Dio ti vede.

Chissà se la mano avrà tremato

a questo ammonimento,

chissà se quel ti amo

era sincero

o se affidava la convinzione

alla forza del tratto.

Annunci

Informazioni su iviaggidibruno

https://viaggioacuore.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Poesie e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a

  1. poetyca ha detto:

    Occhi stupiti delle parole
    dense di urla e di vita
    spalmate sul muro
    del nostro percorso
    perché si possa oltrepassare
    quel silenzio dell’incomunicabile errare.

    Un sorriso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...